Prossimamente

Sab Lug 25 @08:00
Montagna secondo turno
 

La Parola

 
Comunità in cammino - 22 Marzo 2020 PDF Stampa E-mail
Scritto da Don Piergiorgio Torreggiani   
Sabato 14 Marzo 2020

Domenica 22 Marzo - IV di Quaresima «Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita …» Gv 9,1

Sono sospese tutte le celebrazioni Eucaristiche con la partecipazione dei fedeli, sia nei giorni feriali che festivi

 

Sono sospesi anche i battesimi in programma  e le prime confessioni dei bambini di III primaria.

Celebrazioni eucaristiche trasmesse in streaming e videomessaggi del Vescovo

Nel rispetto dei provvedimenti straordinari in vigore per il contrasto alla diffusione del coronavirus,

la Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla informa che domenica  22 marzo 2020

chi lo desidera avrà la possibilità di seguire in diretta le seguenti Celebrazioni eucaristiche:

- Alle 10.30 la santa Messa presieduta dal vescovo Massimo Camisasca nella cappella del Vescovado

di Reggio Emilia alle 10.30 su Teletricolore (canale 10 del digitale terrestre) e in live streaming

sul canale YouTube diocesano “La Libertà Tv” (raggiungibile anche dal sito web www.diocesi.re.it),

sulla pagina Facebook de “La Libertà” (giornale diocesano) e sul sito de La Gazzetta di Reggio.

La registrazione della Messa potrà essere trasmessa anche da Telereggio (canale 14 del digitale terrestre),

previa consultazione online del palinsesto;

- alle 18 la santa Messa celebrata nella Concattedrale di Guastalla in live streaming

sul canale YouTube del Duomo di Guastalla (emittente), sul canale diocesano “La Libertà Tv”

(raggiungibile anche dal sito web www.diocesi.re.it) e sulla pagina Facebook de “La Libertà”

 (giornale diocesano), in diretta.

Tramite il suo Centro per le Comunicazioni sociali, la Diocesi continua inoltre a trasmettere 

dal lunedì al sabato in live streaming su Teletricolore (canale 10 del digitale terrestre) e in live streaming

sul canale YouTube diocesano “La Libertà Tv” (raggiungibile anche dal sito web www.diocesi.re.it)

anche la santa Messa feriale che viene celebrata alle ore 8.30 nella cappella del Vescovado.

La Chiesa diocesana sente in questo periodo difficile una grande responsabilità di prossimità

alla gente e la esprime anche attraverso queste trasmissioni.

 

La chiesa resta aperta per la preghiera individuale.

 

 

PREGHIERA
Vedere la realtà con i propri occhi,
discernere i contorni delle cose,
distinguere l’effimero, il superficiale,
da ciò che è essenziale ed eterno:
tutto questo, Gesù, non è un diritto, ma un dono.
Ecco perché siamo tutti,
come quell’uomo,
dei ciechi dalla nascita,
che non hanno mai visto la luce.
Ed ecco perché abbiamo bisogno
che sia tu stesso ad aprirci gli occhi,
a guarire la nostra perdurante cecità
e ad offrirci la possibilità di vedere
finalmente ciò che conta:
non l’apparenza, ciò che è fuggevole,
ma la profondità,
il senso di ciò che accade.
Per questo oggi noi ti invochiamo:
tu che sei la luce del mondo,
che dirada le spesse tenebre della storia,
guarisci i nostri occhi e il nostro cuore.
Scaccia il buio che ci portiamo dentro
e che rende opachi i nostri pensieri,
rischiara il nostro cammino,
insegnaci a distinguere il bene dal male,
rendi luminosi i nostri giorni.
Tu che sei la luce del mondo, fa’ che
ti accogliamo nella nostra esistenza
e non resistiamo al tuo dono,
fa’ che accettiamo quello che ci riveli
su noi stessi, sul nostro passato,
sulle possibilità inedite
che ci vengono offerte.
Tu che sei la luce del mondo,
togli da noi la presunzione
di trovare da soli la strada della felicità.
(Roberto Laurita)