Prossimamente

Nessun evento
 

La Parola

 
Decreto riguardante il triduo Pasquale PDF Stampa E-mail
Scritto da Don Piergiorgio Torreggiani   
Sabato 21 Marzo 2020
CITTÀ DEL VATICANO , 20 marzo, 2020 / 1:58 PM (ACI Stampa).
La Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti di fronte all’emergenza
coronavirus ha emesso un decreto riguardante la celebrazione del Triduo Pasquale.
Nello specifico si dispone che: La Messa crismale del Giovedì Santo
può essere rimandata dal vescovo diocesano ad altra data.
La Messa in Coena Domini può essere concelebrata dai sacerdoti nelle diverse chiese parrocchiali
senza la presenza dei fedeli, omesse la lavanda dei piedi e la processione
del Santissimo Sacramento che andrà riposto nel tabernacolo.
Il Venerdì Santo può essere celebrata la Passione del Signore senza la presenza dei fedeli.
Per la Veglia pasquale valgono le stesse disposizioni.
Viene omessa l’accensione del fuoco e la processione iniziale.
Previsto solo il rinnovo delle promesse battesimali.
Le processioni della Settimana Santa possono essere rinviate al 14 e 15 settembre.
Il decreto porta la firma del Cardinale Robert Sarah,
Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti,
in data 19 marzo 2020 Solennità di San Giuseppe.