La Parola

 
Per far crescere un bimbo ci vuole un intero villaggio PDF Stampa E-mail
Scritto da Personale Scuola Materna   
Giovedì 28 Dicembre 2017
“Per far crescere un bambino ci vuole un intero villaggio“
(proverbio africano)
Abbiamo accolto questo proverbio nel nostro logo poiché ne condividiamo il profondo significato.
Ogni bambino ha il diritto di crescere circondato da una rete di adulti che facendo comunità
abbiano cura di lui.
Noi adulti, genitori- educatori-rappresentanti delle istituzioni, abbiamo il dovere di costruire
questa rete di relazioni e collaborazioni per accompagnare i bambini nel loro percorso di crescita.
La nostra scuola, nel fare quotidiano e nel pensare ai progetti educativi, ha ben presente
l’importanza della relazione e della collaborazione con la Comunità Luzzarese,
fatta da tante persone che hanno a cuore l’educazione ed il benessere dei bambini che abitano questo luogo.
Quotidianamente, insieme ai bambini, impariamo a guardare la realtà che ci circonda
con stupore e riconoscenza.
Quest’anno scolastico è iniziato con una donazione da parte della ditta Alce Srl di Soliani:
a settembre accanto al nostro orto orizzontale ci ha accolto un bellissimo orto verticale,
già riempito di terra, erbe aromatiche, ortaggi. Quest’orto è stato di grande
aiuto nel favorire il distacco dai genitori e l’ambientamento dei bambini di tre anni e
di stimolo ai bambini più grandi per la sperimentazione sul campo e l’acquisizione delle
basi del metodo scientifico.
Ottobre si apre ogni anno con la festa dei Nonni ”angeli custodi” dei loro nipoti e per
molte famiglie solido aiuto nella gestione quotidiana.
Abbiamo chiesto ai nonni dei nostri bambini di condividere il racconto di una loro vacanza
indimenticabile narrandola su un apposito taccuino.
Abbiamo letto di ricordi diversi, emozionati ed emozionanti, legati a momenti particolari
della vita.
Questo momento ci è servito per ricordare l’importanza dei nonni come portatori di
ricordi legati a questo paese ed alle persone che lo abitano … ricordi che possono e devono essere trasmessi
alle nuove generazioni poiché è importante che i bambini imparino ad ascoltare ed a narrare la realtà oltre ai
racconti.
Nel mese di ottobre sono anche state tolte le impalcature della chiesa e il
nostro giardino d’ingresso aveva bisogno di un po’ di manutenzione.
Ringraziamo la Ditta Romitti Srl e i nonni Barbieri e Ferrari per averci
fatto trovare un lunedì mattina una bellissima distesa di terra pareggiata
e seminata: un nuovo luogo di esplorazione, scoperta ed apprendimento
per i bambini.
Novembre ci accoglie con la festa del Ringraziamento che ha visto agricoltori e commercianti
riuniti nel dire grazie per l’anno trascorso donando i prodotti del loro lavoro
alle persone bisognose e alla mensa della nostra scuola. Il nostro grazie a tutte queste
persone che regalano ogni anno ai bimbi un momento di meraviglia nell’essere accolti a
scuola da ceste ricolme di prodotti. Prodotti che divengono spunto di apprendimento
sulle trasformazioni degli stessi dalla campagna alla tavola, stimolando distinzioni e classificazioni
in base al colore e provenienza.
Don Piergiorgio con la sua presenza discreta e silenziosa e la sua fiducia nei nostri confronti, appena ha saputo che uno dei nostri
computer portateli era fuori uso, ce ne ha regalato uno.
Il comitato RubaCuori, anche quest’anno, ci ha offerto una somma di denaro per acquistare
una nuova macchina fotografica digitale.
Questi mezzi tecnologici sono, per noi, molto importanti poiché ci permettono di documentare
ai genitori e alla Comunità che ci sostiene, tutti i processi di crescita dei bambini che si rendono visibili
all’interno della routine quotidiane e all’interno dei contesti
progettuali pensati per loro.
Il mese di novembre e dicembre vede numerosi momenti di collaborazione tra scuola,
genitori e la comunità. I rappresentanti delle sezioni mettono in campo idee e competenze
personali per realizzazione di prodotti per il mercatino e per allestire lo spettacolo
teatrale per tutti i bimbi luzzaresi.
Queste serate di lavoro sono un’importante momento di conoscenza e socializzazione
e contribuiscono in modo significativo alla creazione di quella rete di relazioni così importante
per la crescita dei bambini.
Un abbraccio a tutto il nostro “villaggio”
e l’augurio di un santo Natale e di un anno di pace!